“Si comunica che per effetto della Legge n° 24 dell’8 marzo 2017 Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie il sito e i suoi contenuti sono in fase di aggiornamento”Chiudi

Salute, scienza ed epistemologia della complessità: un viaggio nei campi del sapere

Negli ultimi anni, nell’ambito delle discipline biomediche e della gestione dei sistemi sanitari è divenuto sempre più frequente il riferimento al concetto di complessità. A questa interpretazione della realtà e della conoscenza è riconducibile il crescente ricorso all’approccio multidisciplinare in clinica e nella ricerca nonché l’affermarsi del concetto pluralistico di appropriatezza in sanità, che rivaluta l’importanza del contesto e delle preferenze individuali rispetto alla categoria astratta dell’efficacia.

I riflessi della teoria epistemologica della complessità in campo sanitario sono peraltro individuabili anche nelle discussioni sul ruolo e sui metodi dell’epidemiologia e della sanità pubblica che hanno acceso il dibattito scientifico nell’ultimo decennio; nell’abbattimento dei muri tra scienze esatte e discipline umanistiche; nella rivalutazione dei metodi qualitativi di ricerca e dell’approccio bayesiano in biostatistica.

In questo quadro, potenziali conseguenze di rilievo si prospettano anche per lo sviluppo della Medicina e della Sanità Pubblica basata sulle prove scientifiche (EBM), soprattutto per quanto riguarda il valore delle evidenze derivanti dagli studi di efficacia, il contributo degli studi osservazionali e qualitativi, la considerazione data ai fattori socioeconomici e contestuali, l’autonomia del medico e “l’arte della medicina”.

Per approfondire questi temi diviene utile discutere le basi epistemologiche su cui si fondano l’epidemiologia clinica e la statistica biomedica e analizzare la sfida in corso tra i diversi modelli della conoscenza nei campi del sapere umano.

A quali idee della conoscenza potranno collegarsi le politiche sociali e sanitarie dei prossimi decenni? Quale rapporto vige tra programmi impliciti, scelte di valore e teorie della conoscenza? Cosa ci suggerisce l’approfondimento nei diversi campi del sapere umano?

Il ciclo di seminari intende aprire una riflessione su questi argomenti.

CALENDARIO

  • Sanità pubblica ed epistemologia della complessità

Enrico Materia e Giovanni Baglio (Agenzia di Sanità Pubblica - Regione Lazio, Roma)

17/03/2005 - Aula Pocchiari, ore 15.00-17.00

  • L’antropologia tra individuo e contesto - [abstract]

Tullio Seppilli (Presidente della Fondazione Angelo Celli, Perugia)

5/04/2005 - Aula Pocchiari, ore 15.00-17.00

  • Fisica e teoria della complessità

Giorgio Parisi (Dipartimento di Fisica - Università “La Sapienza”, Roma)

19/05/2005 - Aula Pocchiari, ore 15.00-17.00

  • La complessità nella relazione psicoanalitica

Saro Brizzi (Istituto di Psicoterapia Analitica, Firenze)

7/06/2005 - Aula Pocchiari, ore 15.00-17.00

  • Sistemi sanitari tra complessità, incertezza, mercato e conflitti di interesse

Gianfranco Domenighetti (WHO Collaborating Centre for Health Policy, Planning and Management, Bellinzona)

21/06/2005 - Aula Bovet, ore 15.00-17.00

  • Evidence-based medicine fra ragione e passione

Alessandro Liberati (Agenzia Sanitaria Regionale Emilia Romagna, Bologna Centro Cochrane Italiano, Milano)

13/10/2005 - Aula Pocchiari, ore 15.00-17.00

  • Complessità ristretta e complessità generale

Edgar Morin (Presidente dell’Agenzia Europea per la Cultura (UNESCO), Parigi )

3/11/2005 - Aula Pocchiari, ore 11.00-13.00

SEGRETERIA SCIENTIFICA

Alfonso Mele

Istituto Superiore di Sanità

Centro Nazionale di Epidemiologia

Sorveglianza e Promozione della Salute, Roma

Salvatore De Masi

Azienda USL 6, Livorno

Enrico Materia, Giovanni Baglio

Agenzia di Sanità Pubblica - Regione Lazio, Roma

Luca Carra

Agenzia Giornalistica ZADIG, Milano

SEGRETERIA TECNICA

Valeria Wenzel, Letizia Sampaolo

Istituto Superiore di Sanità

Centro Nazionale di Epidemiologia Sorveglianza e Promozione della Salute, Roma

Tel. (06) 49904165 4146

Fax (06) 49904170

email: wenzel@iss.it; letizia@iss.it

INFORMAZIONI GENERALI

Sede:

Aula Pocchiari, Istituto Superiore di Sanità, (Ingresso consigliato) Viale Regina Elena, 299, 00161 Roma

Aula Bovet, Istituto Superiore di Sanità, (Ingresso consigliato), Via Del Castro Laurenziano, 10, 00161 Roma