Disturbi specifici dell'apprendimento

Il documento completo (.pdf)

L'allegato di analisi delle prove di letteratura (.pdf)


Indice

Introduzione

Metodologia

  • Le figure coinvolte e i loro compiti
  • Le domande per la giuria
  • Le fasi dell'organizzazione
  • La preparazione delle relazioni degli esperti
    • Valutazione e selezione della letteratura
  • Bibliografia

Documento definitivo di consenso

  • Considerazioni di ordine generale
  • Quesiti A: Valutazione delle modalità diagnostiche attualmente in uso
    • Quesito A1: Quali sono i criteri diagnostici (lettura, ortografia/compitazione, calcolo) necessari per formulare la diagnosi di DSA?
    • Quesito A2: Quali sono i parametri (accuratezza e velocità di lettura, eccetera) da utilizzare per la valutazione delle prestazioni di lettura, ortografia/compitazione e calcolo ai fini della diagnosi di DSA?
    • Quesito A3: Quali tipi di prove e quali indici psicometrici è opportuno utilizzare per la valutazione di lettura, ortografia/compitazione e calcolo nei disturbi di apprendimento scolastico?
  • Quesiti B: Inquadramento epidemiologico dei DSA (fattori di rischio e prognosi), strumenti di identificazione dei soggetti in condizioni di rischio di DSA e interventi loro rivolti
    • Quesito B1: Quali sono i fattori di rischio associati a DSA e/o allo sviluppo di DSA?
    • Quesito B2: Quali strumenti sono efficaci per l’individuazione dei bambini a rischio di DSA?
    • Quesito B3: Esistono interventi in grado di modificare la storia naturale della malattia?
    • Quesito B4: Qual è l’evoluzione in età adolescenziale e adulta dei DSA (cambiamenti dei processi di lettura, ortografia/compitazione, calcolo; associazione con disturbi mentali; capacità di reddito, eccetera)?
    • Quesito B5: Esistono prove che la presenza di altri disturbi specifici dell’apprendimento o di altri disturbi evolutivi in comorbilità con i DSA modifichi la storia naturale della malattia, rispetto ai DSA isolati?
  • Quesiti C: Efficacia degli interventi attualmente disponibili
    • Quesito C1: Esistono prove di efficacia sugli esiti di interventi abilitativi e/o riabilitativi sui DSA?
    • Quesito C2: Rispetto alle caratteristiche anagrafiche e cliniche iniziali, esistono differenze tra interventi abilitativi e riabilitativi?
    • Quesito C3: Se esistono prove di efficacia sugli esiti di interventi abilitativi e riabilitativi, qual è l’età limite interessata?
  • Quesiti D: Modelli organizzativi e fornitura di servizi
    • Quesito D1: Qual è la configurazione ottimale dei servizi destinati all’identificazione e al trattamento delle persone con diagnosi di DSA (in termini di strutture, personale e modalità di intervento)?
    • Quesito D2: Qual è il percorso ottimale delle persone con diagnosi di DSA dal momento della presa in carico e quali sono le figure professionali coinvolte?